Come trovare un nuovo lavoro: siti, strumenti & strategie. I miei consigli per Workher!

Parliamo di lavoro! Quanto può essere impegnativo oggi trovare un nuovo lavoro? Tanto, perché cercare lavoro oggi richiede abilità, impegno e perseveranza. Una complessità che tuttavia può essere ridotta se conosciamo e utilizziamo i giusti siti, strumenti e strategie.

Nel nuovo video girato in collaborazione con Workher, sono partita da un presupposto importante: non può esserci una ricerca di lavoro a prescindere dall’utilizzo del web. Il motivo è semplice ed è legato al processo di rivoluzione digitale che ha investito tutti i campi della nostra vita, anche quello del lavoro. Quindi è bene partire dal concetto che, a differenza di dieci-venti anni fa, le aziende cercano i candidati soprattutto su internet. Diventa quindi indispensabile conoscere i principali siti che favoriscono l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Vediamo quali sono i principali:

Siti generalisti: come Monster, Infojobs, Trovolavoro, giusto per citarne alcuni. Qui trovate le offerte di lavoro per qualsiasi profilo professionale, pubblicate da aziende di qualsiasi settore merceologico;

Siti specializzati: per settore o profilo, come ad esempio Fashionjobs, portale dedicato alla moda/lusso/bellezza; Jobintourism, job board specializzata in offerte in ambito turistico e hôtellerie;  iProgrammatori per le professioni del mondo informatico; Crebs per opportunità in ambito tech; Lavoricreativi, portale specializzato in professioni legate alla comunicazione creativa e digitale.

Aggregatori di annunci: come Jobrapido e Indeed. Un valido aiuto per chi cerca lavoro e non ha molto tempo per visitare le pagine careeres di ogni singola azienda di interesse. In questo caso basta andare su questi portali, digitare le keywords di proprio interesse e si visualizzeranno tutti gli annunci pertinenti, pescati dalle pagine lavora-con-noi dei siti aziendali.

Linkedin: non solo strumento di personal branding e di networking, ma anche contenitore di annunci interessanti soprattutto per il middle e top management.

Digital recruiting: nuove modalità digitali che favoriscono l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, come Meritocracy, Just Knock e Employerland…se vuoi approfondire ne parlo anche QUI 😉

Online e digital sì, ma anche tanto networking! Una volta inviato il proprio curriculum con un clic, il mio consiglio è di spegnere il pc e…uscire! Partecipare a eventi e incontri affini ai nostri interessi professionali spesso può portare più risultati di una candidatura. Conoscere e farsi conoscere, mettere in campo le proprio abilità relazionali e comunicative e farci notare per queste, può trasformarsi in una reale opportunità professionale, magari non nel breve termine, ma come investimento per il futuro.

Ed infine i classici strumenti per cercare lavoro come cv e lettera di presentazione: a prescindere da qualsiasi forma innovativa di social e digital recruiting, un curriculum scritto bene è sempre un ottimo biglietto da visita. Quindi prendetevi del tempo per creare un buon curriculum vitae e se volete anche una cover letter. Attenzione però a non trasformare quest’ultima in una mera copia del cv, ma utilizzatela come uno strumento in più per sottolineare affinità particolari tra voi e l’opportunità alla quale vi state candidando e per motivare il vostro interesse verso quell’azienda e quel profilo in particolare.

Break a leg! 😉

Giada

 

Giada

Ho lavorato nella più autorevole azienda in Italia di recruiting on line e successivamente all’interno della divisione Human Resources di due importanti aziende leader di settore. Oggi vivo a Milano e lavoro su progetti di selezione, formazione e sviluppo, collaborando con aziende, società di formazione, uffici placement e privati. Selezione del personale, lavoro & web, risorse umane, web reputation, job blogging, social recruiting e personal branding sono la mia passione!

2 Comments so far

Mattia MoraldiPosted on7:04 pm - Mag 20, 2018

Tra i siti specializzati, mi permetto di segnalarne un altro dedicato al settore alberghiero, ma non è una bacheca di annunci.

Si chiama Mailbook.cloud e permette a chiunque sia in cerca di lavoro presso strutture turistiche, di fare un “volantinaggio mirato” della propria documentazione, agli hotel più importanti che si trovano in una certa nazione.

In altre parole, consente di inviare con un solo click la lettera di presentazione corredata di curriculum, link, immagini, video ecc ecc a tutti gli hotel di alto livello situati in una nazione d’interesse.

Lascio il link qui di seguito: https://www.mailbook.cloud

Chiaramente il riscontro di questo volantinaggio dipende da tanti fattori, tanto per cominciare che cosa si ha da offrire, oppure come ci si presenta.

In ogni caso è uno strumento di auto-promozione degno di nota perché finalmente evita di dover lavorare per cercare lavoro! Dà visibilità a tutti e risultati positivi a chi se li merita.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.